cosa fare cosa non fare

Parlare in pubblico: l’importanza di un buon inizio

»Posted by on Feb 3, 2013 in corsi articoli e tutorial, cosa fare cosa non fare, la scaletta | 0 comments

Parlare in pubblico: l’importanza di un buon inizio

Catturare l’attenzione del nostro uditorio è il primo passo per il successo del nostro discorso. I primi due minuti sono fondamentali per garantirci l’attenzione di chi abbiamo di fronte. Tenuto conto di questo è facile capire l’importanza di un buon inizio. Per raggiungere questo obiettivo risulta non solo utile, ma necessario, aver chiaro in mente quanto abbiamo intenzione di comunicare. Prima di pronunciare in pubblico il nostro discorso è opportuno mettere a punto l’incipit, studiando una battuta, una frase di esordio, con cui rompere il ghiaccio. Iniziare bene ti darà sicurezza e renderà tutto assai più facile!

read more

La gestualità conta, teniamola sotto controllo

»Posted by on Gen 30, 2013 in corsi articoli e tutorial, cosa fare cosa non fare, espressività, gestualità e postura, linguaggio del corpo | 0 comments

La gestualità conta, teniamola sotto controllo

La comunicazione verbale è solo una parte di ciò che trasmettiamo quando parliamo in pubblico. Il 50% del messaggio è mediato dalla nostra postura e dai gesti. Teniamone conto, preparandoci ad affrontare una platea. E’ preferibile, per conferire maggiore incisività a quanto andremo a dire, stare in piedi di fronte all’uditorio. Ricordiamoci di evitare di tenere le braccia conserte, un tipicoatteggiamento di chiusura nei confronti dell’interlocutore, cerchiamo di controllare la gestualità, affinchè non sia eccessiva e non distragga chi ci ascolta da quanto stiamo dicendo. Se ci preoccupa l’idea di non sapere come mettere le braccia possiamo usare l’espediente di tenere il microfono con entrambe le mani, l’importante è...

read more

Quando l’accento è una questione di stile

»Posted by on Gen 18, 2013 in corsi articoli e tutorial, cosa fare cosa non fare, gli errori da evitare, superare la paura, usare la voce | 0 comments

Quando l’accento è una questione di stile

Ciascuno di noi parlanti ha ereditato dai propri genitori e dal proprio ambito regionale di appartenenza una precisa cadenza o almeno un’inflessione dialettale. Possedere un determinato accento non è riprovevole, occorre però che esso sia sorvegliato e mitigato, specialmente se per per professione o per altre ragioni abbiamo la necessità di parlare in pubblico. Fatta eccezione per gli attori comici, i quali accentuano di proposito, allo scopo di suscitare ilarità, la propria cadenza regionale, non è piacevole ascoltare un oratore pubblico con un marcato accento dialettale. Per migliorare la propria dizione, riducendo e mitigando l’inflessione regionale, è utilissimo registare la propria voce e poi riascoltarla con spirito critico. Un po’...

read more

Parlare in pubblico: una sfida che tutti possono accettare

»Posted by on Gen 11, 2013 in controllare l'ansia, corsi articoli e tutorial, cosa fare cosa non fare, gli errori da evitare, superare la paura | 0 comments

Parlare in pubblico: una sfida che tutti possono accettare

Perché è importante vincere la timidezza? Quando parlare in pubblico diventa occasione di stress? Come si può diventare dei buoni oratori e sedurre l’uditorio? Tutti possono apprendere l’arte del parlare in pubblico? Esistono delle regole precise da seguire? Quali sono gli errori da evitare nel comunicare di fronte ad un gruppo di persone? Lo scopo che ci proponiamo è di rispondere a queste e molte altre domande relative al tema del parlare in pubblico, offrendo soluzioni e indicazioni precise, seguendo le quali chiunque potrà diventare un ottimo public speaker. La prima cosa che occorre tenere a mente è che non esistono persone incapaci di tenere un discorso ad un gruppo o ad una folla di persone. Chiunque, con applicazione e metodo può...

read more
  Informativa Estesa sull'uso dei Cookies