A scuola di retorica per parlare in pubblico

» Posted by on Feb 28, 2013 in convicere la platea, corsi articoli e tutorial, esprimersi con chiarezza, l'arte della persuasione | 0 comments

A scuola di retorica per parlare in pubblico

Sin dai tempi di Pericle, nei quali atene ha ragiunto il massimo splendore culturale e artistico, la retorica ha rivestito un’importanza primaria nella vita sociale. I sofisti, e non solo loro, erano maestri indiscussi nell’arte del persuadere, la loro abilità nel parlare in pubblico è proverbiale. Nei processi e nelle assemblee, i cittadini che si presentavano per tenere un discorso pubblico dovevano saper padroneggiare l’arte della parola, per far valere i propri diritti o difendere le proprie cause. L’oratoria nasce con lo scopo di perfezionare sotto il profilo della raffinatezza stilistica e lessicale, il discorso che si andava a pronunciare. Eleganza, essenzialità e precisone erano le caratteristiche base di un discorso perfetto e persuasivo, ma anche incisività, lucidità e coerenza logica. L’eloquenza dell’oratore si misura nella sua capacità di convincere l’uditorio, adattandosi al tipo di pubblico e al tipo di messaggio che intende mediare, modulando a seconda della necessità patos o ironia, iperboli o metafore scelte opportunamente. La storia ci insegna che saper parlare equivale ad avere potere, indispensabile quindi diventarne capaci. L’arte della parola, è l’arte umana per eccellenza, quella che ci distingue dal regno animale. Tutti possiamo apprenderne tecniche e segreti.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
  Informativa Estesa sull'uso dei Cookies